Informativa sui Cookies



Orgosolo Gustos e nuscos Autunno in Barbagia sabato 20 e domenica 21 Ottobre





Il penultimo fine settimana di Ottobre, la manifestazione Autunno in Barbagia è ospitata in ben tre paesi del nuorese: Sorgono, Belvì e Orgosolo.  Esaminiamo il programma di Orgosolo.


Sabato 20, alle ore 10.00 apertura dei musei, delle cortes e dei laboratori; alle 10.00 in casa Massola esposizioni dei costumi tradizionali di Orgosolo. Alle 12.00 si esibiscono i tenores di Orgosolo lungo il percorso delle cortes. Al pomeriggio a casa Massola viene presentato il costume tradizionale del paese con dimostrazione della vestizione del copricapo femminile; anche gli spettatori  di indossare “su lionzu”. Dalle 16.30 i tenores si esibiscono lungo il percorso delle cortes.

Domenica 20 alle 10.00 si aprono le cortes e i musei; alla stessa ora si apre il laboratorio della lavorazione della seta, con l’orditura; alle 10.30 invece a casa Massola si apre il laboratorio di filatura della lana e inizia l’esibizione dei tenores. Al pomeriggio si può assistere agli spettacoli teatrali itineranti in sardo e alle sfilate in costume tipico. Alle 16.30 invece si inaugura il VII festival regionale dell’armonica a bocca.

Orgosolo è un centro della provincia di Nuoro; il nome indicherebbe una zona ricca di acqua. Il paese sorge nei pressi del magnifico Supramonte, una grande montagna di origine calcarea.

Orgosolo è un paese murales, perché gran parte delle sue abitazioni sono decorate con dipinti che parlano di natura, lotte e proteste; in particolare il primo di questi bellissimi murales è della fine degli anni sessanta. Il soggetto del disegno è la lotta contro l’istituzione di una base dell’esercito nella zona di Pratobello.

Attualmente Orgosolo ha ben duecento murales, che ogni anno vengono visitati da tantissimi turisti italiani e stranieri. Ad alcuni murales sono state aggiunte delle frasi che spiegano meglio il significato di ciò che è rappresentato; un esempio lo ritroviamo in quello de “l’indiano”.

Il territorio di questo centro, conserva anche delle antiche testimonianze archeologiche come l’importante nuraghe Mereu; si tratta di un nuraghe costruito in calcare bianco molto ben conservato. La sua struttura è complessa ed è dotato di una torre principale, caratterizzata dall’apertura a tholos.

Da visitare anche il nuraghe Gorropu e il nuraghe presethu tortu, anch’esso di calcare bianco.

Orgosolo, vanta però anche un territorio ricco di storia e di bellezze naturali; particolarmente suggestivo è il Supramonte caratterizzato da grotte di origine naturale e antiche specie arboree. Infatti, qui si possono ammirare piante spontanee ed endemiche di origine remota.

 Questo territorio è ancora incontaminato e si estende per più di 3mila ettari. Il Supramonte  si caratterizza per la presenza dei tacchi di Monte San Giovanni e di Monte Fumai.

Il Supramonte, è anche il luogo ideale per la sopravvivenza di specie a rischio di estinzione come la martora o il ghiro. Da Orgosolo si possono organizzare le escursioni per visitare la Gola de su gorropu: un canyon naturale davvero unico grazie ai suoi 450 metri di dislivello.

Be the first to comment on "Orgosolo Gustos e nuscos Autunno in Barbagia sabato 20 e domenica 21 Ottobre"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*