Informativa sui Cookies



Allevatore ricatta operai Vuole gasolio per un passaggio





I carabinieri di Irgoli (Nuoro) insieme ai colleghi della Squadriglia di Monte Pizzinnu (Nu), hanno arrestato Giacomo Spina, allevatore 58enne di Irgoli, per tentata estorsione ai danni di alcuni operai, incaricati di compiere lavori di manutenzione al ponte ripetitore Vodafone di Monte Gardaininu, nelle campagne del paese. Spina da tempo pretendeva di essere retribuito con 300 litri di gasolio per consentire agli operai il passaggio per recarsi sul luogo di lavoro, fino a quando questi ultimi, esasperati ed intimoriti dalle continue e pressanti pretese dell’uomo, si sono rivolti ai carabinieri.

I militari, coordinati dal tenente Andrea Senes, che gia’ da tempo seguivano i movimenti dell’allevatore, hanno predisposto un appostamento per assicurare il malvivente alla giustizia: camuffati da operai e confusi assieme a loro all’interno di uno dei furgoni della ditta incaricata ai lavori, hanno aspettato che Spina, come di consueto, rinnovasse il suo tentativo di estorsione. Cosa che l’allevatore ha rinnovato puntualmente la richiesta di gasolio, minacciando gli operai che se non avessero corrisposto, sarebbero sorti non pochi problemi in merito ai lavori da effettuare al ponte ripetitore.

Una volta constatato il reato, i carabinieri sono scesi dal mezzo e si sono qualificati e hanno contesto il reato a Spina che, vistosi scoperto, ha tentato goffamente di ritrattare. Nella successiva perquisizione i militari hanno trovato nella sua azienda cartucce detenute illegalmente. Per cui, in aggiunta al reato di tentata estorsione, dovra’ rispondere anche di detenzione abusiva di armi.

Be the first to comment on "Allevatore ricatta operai Vuole gasolio per un passaggio"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*