Informativa sui Cookies



Dolcetti sardi per la calza della Befana





Dalla gastronomia della Sardegna due dolci da mettere dentro la calza della Befana. Le pastiglie di Iglesias e gli Ziddini sono tipici dell’area sud dell’Isola; a base di ingredienti genuini come mandorle, miele e limone rallegrano l’atmosfera festiva regalandovi profumi e sapori inusuali.
La calza, deve essere pronta per la mattina di domenica 6 Gennaio, visto che la Befana compie il suo lungo viaggio la notte tra il 5 e il 6.
Oltre a questi dolcetti sardi, potete aggiungere frutta e piccoli oggetti utili.

Pastillas de Iglesias……Pastiglie dolci di Iglesias
Ingredienti:
350 grammi di mandorle sbucciate
1 limone non trattato
200 grammi di zucchero
1 albume

Priviamo le mandorle della loro pellicina marron, sbollentandole in acqua calda; facciamole asciugare e tritiamole. Mettiamo lo zucchero in una pentola, uniamo poca acqua e facciamo sciogliere, tenendo la fiamma bassa; appena si è formato il caramello uniamo la scorza di limone e le mandorle tritate. Amalgamiamo e spegniamo il gas; quando il composto si è freddato, formiamo tante pastiglie e rotoliamole nella farina. Sistemiamo i dolcetti in una teglia imburrata e cuociamole per 10 minuti a 180 gradi. Nel frattempo montiamo a neve l’albume e sciogliamo 100 grammi di zucchero semolato in poca acqua; quando si forma il caramello mescoliamo con delicatezza i due composti. Sforniamo le pastiglie, facciamole freddare e glassiamole; aspettiamo che si asciughino e confezioniamole in carta colorata o in allegre scatole.

Ziddini
Ingredienti:
300 grammi di miele
1 limone non trattato
1 arancia non trattata
200 grammi di mandorle già sbucciate
100 grammi di semola
Codette colorate
1 pizzico di cannella

Se le mandorle non sono spellate, sbollentiamole ed eliminiamo la pellicina marron; in tre teglie distinte mettiamo la semola, le mandorle tagliate a strisce e la scorza dell’arancia, soltanto la parte colorata.
Mettiamo il miele in un pentolino, facciamolo sciogliere a fuoco basso per circa 5 minuti; nel frattempo trituriamo le scorze tostate d’arancia. Continuando a mescolare aggiungiamo la semola, le scorze d’arancia e le mandorle; all’ultimo uniamo la cannella e buccia grattugiata del limone. Lavoriamo bene, spegniamo il gas e trasferiamo il composto su un piano di lavoro in marmo ben unto d’olio oppure su della carta argentata imburrata. Livelliamo il dolce e creiamo una strisce non troppo grossa; tagliamolo a forma di rombi, trasferiamolo in recipienti di carta e decoriamolo con le codette colorate.

Be the first to comment on "Dolcetti sardi per la calza della Befana"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*