Informativa sui Cookies



Cagliari “Lost in Sound” 1° Edizione del Festival di musica elettronica





AMBIVALENT LOST_IN_SOUND_PRESS“Lost in Sound”. Ovvero quando lo sforzo congiunto di numerosi gruppi dell’isola, da vita al più grosso evento di musica elettronica e tecno mai organizzato in Sardegna.

Ha i contorni di un’imponente chiamata a raccolta riservata agli appassionati della night life sarda, ma non solo, la Prima Edizione del Festival di musica elettronica “Lost in Sound” in programma sabato 31 maggio 2014, dalle ore 22,30 al Padiglione E della Fiera Internazionale in Viale Diaz a Cagliari.

 


Per questo grande evento dal carattere unico capace di trasformare dalle 22,30 fino alle prime luci dell’alba i metri quadri del Padiglione E, in una gigantesca pista da ballo dove si potranno scatenare gli amanti della scena musicale underground al ritmo del sound proposto alle consolle dai DJ, i soci della FENIMERO S.r.l. (società costituita per l’occasione da un gruppo di amici, alcuni giovani imprenditori, altri invece disoccupati ma, tutti appassionati della tecno) hanno puntato in alto portando alcuni degli artisti più gettonati della scena mondiale.

Per la prima volta in assoluto nell’isola, infatti, si presenta un evento con una Line up di notevole spessore, capace di abbracciare e accontentare le varie correnti musicali elettroniche: dai “Tiefschwarz” duo di Stoccarda formato dai fratelli Alexander  e Sebastian Basti, a Gregor Tresher, artista di Francoforte spesso ospite fisso con la sua dance elettronica nei club e festival di tutto il mondo da Berlino a Tokyo, Sydney a Los Angeles. Ancora il newyorkese Ambivalent, all’anagrafe Kevin McHugh, DJ molto famoso negli States e nel Vecchio Continente, ma apprezzato Nella Grande Mela anche, come conduttore delloDJs regularly in New York, and on his internet radio show, The Nerd Tank, with show radiofonico “The Nerd Tank”.  Chiude la serie degli ospiti, il fiorentino Luca Agnelli, DJ e produttore eclettico di un sound, un mix di minimal-electro e house, in perenne evoluzione.

Accanto a questi quattro big della consolle, contesi dai locali più in voga di tutto il pianeta per la loro, capacità di esprimere stili musicali differenti e che saranno impegnati in performance singolari e personali, “Lost in Sound” invita anche alcuni protagonisti tra i più gettonati e richiesti sulla scena sarda. Infatti, si alterneranno DJ che hanno conquistato contesti importanti a livello europeo e internazionale come C-Sky, oppure Alessio Mereu, Emanuele Marascia e ancora il cagliaritano Matteo Spidicati e Alessio Frino di Oristano.

Espressione e fenomeno che abbraccia in gran parte il mondo dei giovani, la passione per la musica elettronica coinvolge però anche altre generazioni, infatti, sono sempre numerosi gli “anta” sulle piste da ballo, per questo gli organizzatori di “Lost in Sound” confidano sul successo di una manifestazione che di sicuro avrà un seguito “Ora che abbiamo creato e registrato anche il marchio “Lost in Sound” – dichiara Nicola Fenu uno dei soci promotori – tra gli obiettivi più importanti della FENIMERO c’è quello di riuscire a realizzare altri eventi simili e far diventare il Festival di musica elettronica un appuntamento fisso, con cadenza annuale e con una vita più lunga possibile.”

E’ un progetto ambizioso ma che mette in luce in questa prima edizione, anche un altro importante risultato: essere riusciti per la prima volta a mettere insieme e far collaborare alla realizzazione di un evento così importante, i vari gruppi e brand operanti in questo settore, 24 in tutta la Sardegna riuniti sotto l’ideale cappello organizzativo la S.r.l. di Nicola Fenu e soci. “All’inizio non credevamo di poter fare un’operazione di tale portata – prosegue un altro dei soci promotori dell’evento – poi invece, giorno dopo giorno con un entusiasmo crescente e coinvolgente, un po’ alla volta al progetto hanno aderito e collaborato le altre organizzatori attive da nord a sud dell’isola, dai Nightsounds, Basstation e Moon Walkers, Ovest Club, Oasi Event, alla G-Day, Break Fast Bross, Street Groove, Acidwash, Why Not e ancora Hard Music, Midnight Group, Equality, Lo Sciabecco giusto per citarne alcune, comunque è diventata una grandissima macchina organizzativa mai vista prima”.

La lunga cavalcata della prima edizione di “Lost in Sound” per facilitare l’afflusso del pubblico, prende il via sabato 31 maggio alle ore 21,00 con l’apertura della biglietteria della Fiera, sul lato del Piazzale Marco Polo. Inoltre considerata la portata dell’evento e la notevole partecipazione dai quattro angoli dell’isola del “popolo della notte”, alcune associazioni coinvolte nell’organizzazione del progetto hanno messo a disposizione dei numeri telefonici dove poter effettuare la prevendita. Alle ore 22,00 invece si apriranno le porte d’ingresso al Padiglione E, predisposto all’interno nel completo rispetto di tutte le procedure di sicurezza previste per eventi di questa portata.

Alle ore 22,30 si accendono gli impianti audio di oltre 56.000 watt e le più sofisticate tecnologie luci per il via alla mega festa con l’avvicendamento alle consolle degli ospiti fino all’alba dell’1 giugno, giorno in cui calerà il sipario sulla Prima Edizione del Festival di musica elettronica. Per tutta la serata agli ingressi saranno operativi personale della sicurezza e delle hostess per informazioni e assistenza.

Info & Tickets:

email: fenimero1@gmail.com

Nicola Fenu: +39 3402404007;

Eros Colombari: +39 3930335496;

Roberto Dessì: +39 3409510333;

Gianluca Cera: +39 3335865653

Roberto Melis: +39 3485745411
Nightsounds: +39 3939546965
Basstation: +39 3406563177 ~ 3470680487
Moon Walkers: +393389044304
Ovest Club: +39345 9119293
G Day: +39 3396906239
Break Fast Bross: +39  3429356698
Oasi Event: +39 3925762057
Street Groove: +39 3247862012
AcidWash: +39 3450354719
Midnight Group: +39 3475280187
Hard Music: +39 3454577336

 

Be the first to comment on "Cagliari “Lost in Sound” 1° Edizione del Festival di musica elettronica"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*