Informativa sui Cookies



Sardegna, i dolci di carnevale





Il carnevale della Sardegna è suggestivo e spettacolare. Le maschere tradizionali, dalle fogge oscure e spaventose, rievocano riti antichi che si ripetono immutati da secoli. Durante il periodo di carnevale, come accade in tutto il nostro Paese, è consuetudine preparare dei piatti tipici preparati con il maiale e i suoi derivati.

I dolci di carnevale della Sardegna, tutti fritti, cambiano in base alle zone dell’Isola e comprendono i para frittus, ossia i fatti e fritti e sas zippulas. Le zippulas, o zeppole, assumono nomi e caratteri diversi dal nord al sud dove, in genere, sono più corte; possono essere aromatizzate con il fil ‘e ferru o il liquore all’anice e in alcune versioni contengono piccole quantità di patate. Da fine gennaio, nel Nuorese, si prepara su pistuddu, una sfoglia ripiena con sapa e frutta secca. A carnevale non mancano sas meraviglias che, al centro, sono dette montecadas e sono realizzate con una raffinata pasta orlata e poi fritta. In Logudoro il carnevale si festeggia con gli acciuleddi, noti come matassine dolci fritte e servite con abbondante miele.

Buon carnevale in Sardegna!

Be the first to comment on "Sardegna, i dolci di carnevale"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*