Informativa sui Cookies



I carciofi al tegame, ricetta di Sardegna





I carciofi al tegame sono un piatto tipico della Sardegna. Pochi ingredienti sono alla base della ricetta vegetariana dei carciofi al tegame.

I carciofi al tegame
E’ un piatto genuino preparato per tutto il periodo invernale fino alla primavera. Si tratta di un secondo che si può trasformare in un sostanzioso contorno.
Ogni famiglia segue la sua ricetta particolare. Alcuni omettono le patate, altri aggiungono le cipolle ed il peperoncino mentre per tutti non può mancare il prezzemolo. La nostra è la versione preparata da uno dei nostri collaboratori.

I carciofi al tegame
Impariamo a preparare questa ricetta vegetariana tipica della gastronomia isolana.
Ingredienti:
4 carciofi spinosi
2 pomodori secchi sotto sale oppure pomodori sott’olio
1 mazzetto di prezzemolo
2 spicchi di aglio
1 patata
1 limone
olio extra vergine d’oliva
sale
2 cucchiai di olive verdi

Riempiamo una bacinella di acqua fresca e misceliamola con il succo di mezzo limone. Puliamo i carciofi: togliamo le foglie più dure ed esterne e poi eliminiamo le spine. Sbucciamo i gambi; tagliamo il cuore a metà e rimuoviamo la barbetta interna. Mettiamo tutto nell’acqua acidulata. Sbucciamo la patata e tagliamola a tocchetti poi tritiamo l’aglio ed il prezzemolo. In un tegame ampio mettiamo abbondante olio ed uniamo l’aglio, il prezzemolo; sciacquiamo i pomodori, tagliamoli a pezzetti e mettiamoli nel soffritto. Aggiungiamo le patate e dopo qualche minuto giriamole. Scoliamo bene i carciofi ed i gambi ed affettiamoli. Mettiamo a cuocere, bagniamo con qualche cucchiaio di acqua e mescoliamo. Cuociamo a fiamma media e col coperchio per circa 20 minuti. Se i carciofi si dovessero asciugare troppo aggiungiamo qualche cucchiaio di acqua. A metà cottura uniamo le olive.
Prima di spegnere controlliamo se si debba ulteriormente salare e togliamo il coperchio così che il sugo si restringa bene. Serviamo caldi dopo aver condito con altro olio.

Be the first to comment on "I carciofi al tegame, ricetta di Sardegna"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*