Informativa sui Cookies



Gueffus o sospiri





Sono dolci diffusi in tutta la Sardegna per feste e cerimonie e assumono nomi differenti secondo l’area geografica alla quale ci riferiamo. Sospiri, gueffus rimandano tutti a queste semplici caramelle avvolte in colorata carta velina, ma non tutti sono concordi nell’affermare che i sospiri e i gueffus siano la medesima cosa. Aspettiamo i vostri commenti e le vostre ricette!

Ingredienti:

500 grammi di mandorle sgusciate

500 grammi di zucchero semolato

1 bicchierino di liquore

Per guarnire

Zucchero semolato

Carta velina colorata in rettangoli

Mettiamo a bollire una pentola colma di acqua, versiamo le mandorle e lasciamole qualche minuto. Eliminiamo la buccia, facciamole asciugare dentro il forno tiepido e poi tritiamole. Mischiamo lo zucchero con le mandorle tritate amalgamiamo ed uniamo il liquore.; creiamo delle polpette e ruzzolarle nello zucchero semolato. Facciamo asciugare, e avvolgiamole nella carta colorata creando delle caramelline.

 

Be the first to comment on "Gueffus o sospiri"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*