Informativa sui Cookies



Bimbi iracheni operati al Microcitemico Intervento della Regione Sardegna





Saranno 9 bimbi iracheni i primi beneficiari del Programma assistenziale per ragioni umanitarie 2012 approvato oggi dalla Giunta regionale della Regione Sardegna su proposta dell’assessore Simona De Francisci. Grazie all’intervento della Regione, i bambini potranno essere operati all’ospedale Microcitemico di Cagliari.


“Con l’Iraq abbiamo gia’ costruito un ponte di solidarieta’ sanitaria – spiega l’assessore De Francisci – e un mese fa circa si e’ tenuto un incontro con i rappresentanti della Ninavah Thalassemia Society nell’ambito di una intensificazione dei rapporti collaborativi finalizzati alla realizzazione di un centro trapianti per midollo osseo a Mosul. L’Iraq ha infatti scelto la Sardegna, attraverso consultazioni, scambi e cooperazione nel settore della tutela della salute e della ricerca medica, quale consulente privilegiato per tutti gli aspetti tecnici”.

La formazione e il training per i medici e gli ingegneri che costituiscono il personale sanitario e tecnico avverra’ in collaborazione con l’ospedale Microcitemico di Cagliari. Il programma, che supporta le istituzioni (pubbliche e private) che svolgono attivita’ di cooperazione internazionale o di assistenza umanitaria, privilegia l’assistenza a favore di cittadini bisognosi di cure urgenti e provenienti da Paesi extra Ue dove, per ragioni politiche o militari, gli accordi esistenti con il Servizio sanitario nazionale non possono essere rispettati e nei quali non esistono o non sono facilmente accessibili competenze medico-specialistiche per il trattamento di gravi patologie.


Be the first to comment on "Bimbi iracheni operati al Microcitemico Intervento della Regione Sardegna"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*