Informativa sui Cookies



Perseguita, picchia e minaccia la madre Donna arrestata ad Arzachena





I carabinieri di Arzachena hanno arrestato M. M., 39 anni, disoccupata del paese, per atti persecutori e lesioni personali. La donna, gia’ sottoposta al divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dai genitori, e’ ritenuta responsabile di reiterati atti vessatori e persecutori nei loro confronti.


Le indagini sono iniziate nell’aprile 2011, quando M.M., che abita accanto, aggredi’ la madre in casa sua. Quest’ultima riporto’ lesioni che le costarono 20 giorni di prognosi per contusioni ed abrasioni al volto e al collo e sporse denuncia ai carabinieri.

Nel proseguo le minacce, anche di morte, le aggressioni e le azioni di disturbo sono state ripetute. La 39enne, spesso ubriaca, andava soprattutto di notte a casa dei genitori, bussando alla porta e alle finestre con oggetti contundenti e urlando di tutto. In piu’ circostanze i due anziani hanno dovuto ricorrere alle cure mediche. Il culmine si e’ verificato lo scorso 21 maggio quando M.M., violando la misura cautelare cui era sottoposta, fece irruzione in casa passando da una finestra ed aggredi’ per l’ennesima volta la madre, e successivamente il padre che tentava di difendere la consorte.

Nella circostanza M.M. era era armata di un coltello da cucina con il quale aveva strappato alla madre una ciocca di capelli, mentre il padre fu colpito piu’ volte prima di riuscire a disarmarla. La misura e’ stata emessa dal Gip del tribunale di tempio Pausania Vincenzo Cristiano, su richiesta del sostituto della Procura Angelo Beccu. La 39enne e’ stata portata nel carcere di Sassari.

Be the first to comment on "Perseguita, picchia e minaccia la madre Donna arrestata ad Arzachena"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*