Informativa sui Cookies



Cagliari Consiglio Comunale vara il registro delle Unioni di fatto





Cagliari ha il suo registro delle Unioni di fatto per coppie etero e omossessuali ma anche per convivenze tra amici o parenti. Lo ha deciso questo pomeriggio il Consiglio comunale al termine di una lunga discussione cominciata ieri. Bocciati alcuni emendamenti dell’opposizione di centrodestra, l’Aula ha varato il provvedimento con 25 voti favorevoli. L’iscrizione avverra’ attraverso il sito web con l’utilizzo della modulistica predisposta dall’amministrazione e disponibile in rete. Garantito il massimo rispetto della privacy.


Secondo la delibera proposta dalla maggioranza bastera’ “essere maggiorenni e convivere per almeno un anno per iscriversi nelle liste comunali” e le schermaglie tra centrosinistra e centrodestra non si sono fatte attendere. Secondo il sindaco Massimo Zedda si tratta di “una battaglia di principio fondamentale: il riconoscimento degli altri”. E non si tratta di un “attacco alla famiglia, che esiste e resiste in tutti i paesi del mondo a prescindere dalla legislazione”.

Il capogruppo del Pdl Giuseppe Farris l’ha definita “un’operazione di facciata, perche’ i diritti non sono nella disponibilita’ di un ente locale”, non precludendo pero’ i matrimoni tra gay: “Penso che non sia un’eresia, ma credo lo sia affiancare a questo l’adozione di bambini. Il registro sara’ solo uno spot”.


Be the first to comment on "Cagliari Consiglio Comunale vara il registro delle Unioni di fatto"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*