Informativa sui Cookies



Carbonia Villaperucio Battuta di pesca poteva sfociare in un dramma





Brutta avventura per un giovane di Vilaperucio che insieme ad un amico si era immerso alle 23 di ieri per una battuta di pesca notturna sulla costa dell’estremo sud della Sardegna. Alle 3.40 infatti, T.F., 26enne di Villaperuccio ha telefonato, allarmato, alla centrale operativa richiedendo l’intervento di una pattuglia a Masainas, localita’ “Is solinas” e chiedendo anche di avvisare le altre autorita’ marittime competenti, poiche’ il suo amico R.N., 24enne anche esso di Villaperuccio, si era immerso in mare in quella costa alle 23 per una battuta di pesca, e in piena notte non era ancora rientrato a riva.

Il ragazzo, visto il tempo passato senza avere notizie del suo amico, era infatti molto preoccupato. Le immediate ricerche effettuate a terra dai carabinieri di San Giovanni Suergiu oltre che da una motovedetta della Capitaneria di porto di Sant’Antioco a mare, permetteva ai carabinieri di rintracciare il disperso in localita’ “Su portu de su trigu”, a Sant’Anna Arresi (Ca), alcuni chilometri a sud del punto d’immersione, in buone condizioni di salute, dove lo stesso, da quanto successivamente da lui dichiarato era arrivato per la perdita dell’orientamento.

Be the first to comment on "Carbonia Villaperucio Battuta di pesca poteva sfociare in un dramma"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*