Informativa sui Cookies



Guido Melis e Caterina Pes sulla chiusura della facoltà di Veterinaria a Sassari





Interrogazione degli onorevoli Guido Melis e Caterina Pes sulla ventilata chiusura della facoltà di Veterinaria di Sassari

Al Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Premesso che:

-         Il decreto ministeriale 28 giugno 2012 n.199 disciplina la definizione dei posti disponibili per le immatricolazioni al corso di laurea magistrale in medicina veterinaria per l’anno scolastico 2012/2013;

-         Al dipartimento di Medicina e Veterinaria dell’Università di Sassari sono state assegnate 30 unità contro le 80 dell’a.a.2003/2004, risultando essere il numero più basso in tutta Italia;

-         La contrazione dei posti disponibili è una conseguenza del mancato riconoscimento da parte della EAEVE per alcuni corsi di laurea in Medicina Veterinaria, compreso quello dell’Università di Sassari, la quale però si sta organizzando con investimenti e impegno personale di tutti i docenti alla visita programmata nel maggio 2013;

-         Tale commssione dovrebbe ispezionare il dipartimento di Sassari nel maggio 2013;

-         Il rettore dell’Università di Sassari, prof.Attilio Mastino con nota del 4 luglio scorso ha scritto al Ministro per chiedere che a livello nazionale si modifichi il decreto in oggetto e si blocchi quindi la prospettiva della chiusura dell’unica Facoltà di Medicina Veterinaria della Sardegna;

-         In tale comunicazione il Rettore ricorda che la nota prot.1268 del 2 luglio 2010 del Direttore generale, dott. Marco Tomasi, aveva stabilito che gli accessi ai posti in Medicina Veterinaria dovevano mantenersi in una condizione di proroga fino al 2014 in attesa dell’approvazione della Commissione EAEVE;

-         Nella  nota il Rettore Mastino, rileva che il D.M. 28 giugno 2012 n.199  potrebbe avere delle ripercussione gravi e difficilmente gestibili sulla qualità della formazione e sulla stessa sopravvivenza delle Facoltà e dei Dipartimenti;

-         La recente disposizione ministeriale mette il dipartimento della facoltà di medicina veterinaria di Sassari all’ultimo posto nel panorama nazionale per quanto rigurada il numero di posto per l’accesso a tale facoltà;

 

Considerato che:

-         La Facoltà di medicina veterinaria di Sassari, nata nel 1928, è l’unica in Sardegna;

-         La Sardegna si caratterizza per un rilevante e particolare patrimonio zootecnico;

-         La competenza scientifica acquisita negli anni nel campo dell’allevamento e della salute degli animali risulta di primissimo livello;

-         La facolà ha un numero adeguato di docenti;

-         Ha una sede con strutture relativamente recenti;

-         La penalizzazione del dipartimento di Sassari riguarda in particolar modo gli studenti che, a causa dell’isolamento geografico della facoltà rispetto a quelle nazionali, saranno costretti a notevoli svantaggi logistici e a formarsi in facoltà che hanno tradizioni e specie zootecniche differenti rispetto alla Sardegna;

Per sapere dal Ministro interrogato se, alla luce di quanto esposto in premessa, non ritenga doveroso rivedere la tabella dei posti disponibili per l’accesso al Corso di Laurea in Medicina Veterinaria per l’a.a.2012/2013, diluendo negli anni successivi le riduzioni apportate agli  accessi programmatici dei corsi in Medicina Veterinaria in attesa della verifica della Commissione EAEVE.

On.Caterina Pes

On.Guido Melis

Be the first to comment on "Guido Melis e Caterina Pes sulla chiusura della facoltà di Veterinaria a Sassari"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*