Informativa sui Cookies



Stop agli abbonamenti per il Cagliari





Stop alla vendita degli abbonamenti per le gare interne del Cagliari. Lo comunica la società rossoblù mentre è ancora in corso in Prefettura la riunione della Commissione di vigilanza che dovrebbe decidere se far disputare nel nuovo impianto di Quartu la prima partita casalinga contro l’Atalanta.

“La Cagliari Calcio – si legge nel sito – informa di aver assunto la decisione di sospendere, fino a nuova comunicazione, la campagna di rinnovo abbonamenti in quanto attualmente non si é ottenuto il benestare della Questura e della Commissione di vigilanza per l’agibilità dello stadio di Is Arenas in occasione della gara che si disputerà domenica tra Cagliari ed Atalanta, valevole per la seconda giornata del campionato di Serie A”.

Il presidente Massimo Cellino, che aveva partecipato ai lavori della commissione dalle 9, aveva abbandonato il tavolo intorno alle 11.30 senza rilasciare dichiarazioni e commenti. Due le ipotesi: o c’erano in ballo precedenti impegni o era contrariato per la piega che stava prendendo la riunione e stava gia pensando a bloccare gli abbonamenti. All’incontro, comunque, hanno continuato a partecipare per la società rossoblù gli ingegneri Marco Carboni e Mario Marongiu.

“La Cagliari Calcio – si legge sempre nel sito – avrebbe voluto garantire l’ingresso allo stadio almeno dei vecchi abbonati, ma non essendo stato ottenuto il benestare, la società è stata costretta a malincuore a prendere questa decisione”. Dove giocherà il Cagliari domenica? Se lo chiedono anche i tifosi che animano il dibattito in rete. A questo punto rimangono in piedi almeno tre possibilità: Trieste, Quartu forse a porte chiuse, oppure rinvio. Tutto questo mentre si attendono gli esiti e le comunicazioni ufficiali della commissione convocata da questa mattina in Prefettura.

Be the first to comment on "Stop agli abbonamenti per il Cagliari"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*