Informativa sui Cookies



Alluminio: storia e presente





L’alluminio è un elemento chimico presente nella tavola periodica degli elementi con simbolo Al e con numero atomico 13. Questo elemento chimico si presenta solitamente in forma di materiale duttile e alcune sue caratteristiche fisiche, come la resistenza all’ossidazione, la leggerezza e la morbidezza lo hanno reso un materiale particolarmente utilizzato dall’attività umana.

La storia dell’alluminio e la sua scoperta

L’uomo ha da sempre intuito il grande potenziale che questo materiale duttile possedeva. Già gli antichi Romani erano soliti utilizzare l’allume per le armi e le armature e eventualmente anche per ricoprire le statue. L’allume era ed è tutt’ora un prodotto nato dalla lavorazione dell’alunite, cioè di un solfato d’alluminio presente in natura.

Anche nei secoli successivi si continuò ad utilizzare l’allume con varie funzioni. Ad esempio questo materiale era fondamentale nell’industria tessile, nella produzione del vetro e in alcuni casi anche per guarire determinate ferite.

L’alluminio vero e proprio venne identificato da Humphry Davy all’interno dell’allume nel XVIII secolo, ma lo studioso non fu in grado di isolarlo. Gli diede il nome di alumium, termine che derivava dal latino alumen e indicava il sale amaro. Successivamente alumium venne sostituito da aluminium, utilizzato ancor oggi.

Fu il chimico danese Ørsted a riuscire a isolare definitivamente l’alluminio e il suo metodo utilizzato venne poi perfezionato ulteriormente da Friedrich Wöhler, che scoprì la tecnica per isolare l’alluminio in forma massiva.

L’alluminio in epoca moderna

Proprio per le sue caratteristiche molto versatili ancor oggi l’alluminio viene utilizzato in moltissimi settori differenti. Tutti noi ad esempio conosciamo il suo utilizzo legato alla cucina. Di codesto materiale sono infatti realizzati molto utensili da cucina, come ad esempio padelle e caffetterie e anche dei materiali con una funzione usa e getta. Di quest’ultima tipologia sono ad esempio le teglie da forno e la stagnola utilizzata per ricoprire gli alimenti.

Negli ultimi anni, in realtà è stata prestata una significativa attenzione all’utilizzo dell’alluminio legato alla carta stagnola, la quale se non utilizzata correttamente potrebbe provocare alcuni danni alla salute dell’individuo. L’alluminio è utilizzato anche in confezioni ed imballaggi, come ad esempio le lattine delle bibite gassate.

Ma l’utilizzo dell’alluminio non si limita certamente all’ambito propriamente culinario, ma investe molti altri settori. Ad esempio, un uso massiccio dell’alluminio è legato alla realizzazione dei mezzi di trasporti. Gran parte di essi infatti è realizzata con questo materiale.

Anche le linee elettriche sono in alluminio in quanto rispetto ad altri materiali, come il rame, l’alluminio è meno soggetto a strappi e eventuali rotture. Inoltre l’alluminio è molto più leggero del rame e la sua parità di resistenza decisamente superiore.

L’alluminio è presente anche in moltissimi elettrodomestici e macchinari d’uso comune, così come in macchine per lavori specifici. Questo comporta che siano numerose le ditte che hanno bisogno dell’alluminio per fabbricare i propri prodotti. Esistono quindi una serie di aziende che si occupano di fornire lastre di alluminio e anche altri prodotti alle aziende che ne necessitano. Un esempio è l’azienda www.migliarialluminio.it, che si occupa della vendita di alluminio per le grandi aziende.

L’alluminio e l’ecosostenibilita’

Negli ultimi anni l’alluminio è stato particolarmente apprezzato in quanto è un materiale facilmente riciclabile, addirittura è uno dei pochi materiali riciclabili all’infinito. Si calcola infatti che è possibile riciclare al 100% l’alluminio utilizzando solamente il 5% dell’energia elettrica che sarebbe servita per produrre l’alluminio originario. Questo fa chiaramente dell’alluminio un materiale dalle molteplici possibilità.

Il successo dell’alluminio

Si potrebbe tranquillamente affermare che la versatilità dell’alluminio abbia di fatto decretato il successo di questo materiale, che oggi è sempre più presente nella vita quotidiana di tutti noi. L’alluminio infatti, come si è visto, può essere impiegato in diversi settori e per diverse funzioni.

Be the first to comment on "Alluminio: storia e presente"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*