Informativa sui Cookies



Oetzi il progenitore dei Sardi colpito da freccia avvelenata





Oetzi, in Sardegna molti già lo hanno battezzato Etziu, un possibile progenitore dei sardi di oggi, la notissima mummia del Similaun.

Oetzi è morto a causa di una freccia probabilmente avvelenata, oppure semplicemente perchè la ferita era stata profonda, forse un infarto forze una infezione ancora non è certo. La mappa del Dna di Oetzi è stata ricostruita faticosamente da un gruppo di ricercatori guidati da Albert Zink dell’Accademia Europea di Bolzano.  Oetzi, Etziu ritorna al mondo nel 1991, subito viene nominato come  Fritz Frotzen o Iceman proprio perchè era congelato. Le analisi e le ricerche sulla mummia hanno portato alla luce alcune patologia tra cui  un principio diateriosclerosi, intolleranza al lattosio e un’infezione trasmessa dalle zecche, la borrelia, che può scatenare la malattia di Lyme, che si manifesta con eritema, febbre e dolori muscolari .

Carsten Pusch, genetista  all’Università di Tubinga ha dichiarato: “Ora sappiamo che questa infezione esisteva già 5.000 anni fa”. Dalla rivista scientifica Nature Communications si apprende che Oetzi   soffriva di arteriosclerosi  anche se non era per nulla robusto.

Be the first to comment on "Oetzi il progenitore dei Sardi colpito da freccia avvelenata"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*