Informativa sui Cookies



Caracas Anonima sequestri Morto il primo “pentito”sardo





Luciano Gregoriani, il primo pentito della storia del banditismo sardo, e’ morto a Caracas, stroncato da una crisi cardiaca. Lo riporta ‘La Nuova Sardegna’ spiegando che aveva 65 anni. Figura enigmatica, con molte ambiguita’, Gregoriani era svanito nel nulla nel gennaio del 1986, poco prima della sentenza d’appello del processo contro l’Anonima sequestri, portando via con sè tutta la sua famiglia.

“Ufficialmente – spiega il quotidiano – era un latitante (avrebbe dovuto scontare una condanna a 11 anni di carcere), ma aveva in tasca un passaporto regolare e perfino un’autorizzazione all’espatrio firmata dalla corte d’assise di Cagliari. Ricomparve nel 1998, quando i carabinieri del Ros lo scovarono in Venezuela. L’arresto era giuridicamente una cosa molto complicata perche’ Luciano Gregoriani era diventato nel mentre cittadino venezuelano. Ma, con un colpo di teatro, scelse di tornare in Italia di sua volonta’ e fini’ a Rebibbia. E, dopo una trattativa di cui si sa poco o nulla, svani’ di nuovo. Probabilmente torno’ in Sudamerica, dove ha vissuto fino alla morte”.


Be the first to comment on "Caracas Anonima sequestri Morto il primo “pentito”sardo"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*